Trento Film Festival

Con la partnership di TRENTO FILM FESTIVAL, che ha apprezzato e condiviso il nostro progetto, vi proponiamo quest’anno, il grande cinema d’autore, con pellicole di alto pregio artistico, vincitrici della rassegna trentina.

Ninì

Vincitore del premio Genziana d’Oro C.A.I.
Vincitore del premio “Città di Imola

Italia / 2014 / 65′
Gigi Giustiniani

A Montefalcone Appennino il 20/07/2015

 

Nell’estate del 1932 Gabriele Boccalatte e Ninì Pietrasanta si incontrano sul Monte Bianco: scalano insieme, si innamorano. Da allora fino al 1936, l’anno in cui si sposano, vivono la loro grande stagione alpinistica e aprono, come compagni di cordata, alcune delle vie più difficili delle Alpi. Per tenere traccia delle loro imprese iniziano a scrivere diari e a fare fotografie. Ninì, una delle pochissime donne alpiniste di quegli anni, porta con sé in parete anche una cinepresa 16mm. Nel 1937 nasce il loro figlio Lorenzo e nel 1938 Gabriele muore, cadendo da una parete. Ninì abbandona l’alpinismo estremo per continuare la sua vita di madre. Qualche anno dopo la morte di Ninì, avvenuta nel 2000, il figlio Lorenzo ritrova in un baule le immagini girate dalla madre.

Coming of age

Vincitore del premio Genziana d’Oro
Vincitore del Gran Premio Città di Trento

Sudafrica, Germania, Lesotho / 2015 / 63′

Teboho Edkins

A Montefalcone Appennino il 21/07/2015

 

Una amicizia profonda lega Lefa e Senate, due ragazze native di Ha Sekake, un minuscolo paese sulle montagne sudafricane del Regno del Lesotho in Sud Africa. Un giorno però Senate deve partire per andare in città a studiare e anche Lefa, superata la tristezza per la partenza dell’amica, dovrà a sua volta decidere cosa fare della propria vita. La breve estate della giovinezza volge al termine ed è già ora di varcare le porte del mondo degli adulti.

 

Into the mind

Canada / 2013 / 82′

Eric Crosland, Dave Mossop

A Smerillo il 25/07/2015

 

Con una splendida fotografia e rivoluzionarie tecniche di narrazione, il film confonde il confine tra sogno e realtà, immergendosi nella mente di uno sciatore mentre tenta di scalare la montagna, per poi scendere sciando. Le sequenze atletiche non sono altro che uno squarcio sul suo universo interiore, e ognuna di esse contiene un messaggio che aiuta il nostro eroe ad affrontare le scelte che la vita gli presenta. Come si bilanciano rischio e ricompensa? Perché siamo spinti ad accettare le sfide e cosa impariamo da esse?