I Protagonisti 2017

patagonia-203PIERO BADALONI

Giornalista, scrittore, documentarista. Ha iniziato la sua carriera in RAI, collaborando al “Gesù di Nazareth”, di Franco Zeffirelli. Poi è passato al TG1 seguendo come cronista i tragici “anni di piombo”. Conduttore di varie edizioni del telegiornale, ha realizzato anche diversi programmi di successo come “Droga che fare”, “Italia sera”, “Unomattina”. Dal ’95 al 2000 è stato presidente della regione Lazio.

Tornato in RAI alla fine del mandato, è stato corrispondente da varie città europee: Parigi, Bruxelles, Berlino e infine Madrid. E’ stato direttore di RAI International, dal 2006 al 2008.

E’ autore di diversi libri di saggistica e documentari storici e scientifici.  Fra questi, il reportage “Dolomiti. Montagne-Uomini-Storie” realizzato nel 2013 per la Fondazione Dolomiti UNESCO.

 

fausta-slanziFAUSTA SLANZI

Giornalista. Esperienza radiofonica (RAI) e di uffici stampa culturali ed economici, scrive su varie testate nazionali. All’Ufficio Stampa della Provincia autonoma di Trento è responsabile di alcuni progetti, fra cui, Dolomiti UNESCO. Per l’omonima Fondazione ha collaborato con Piero Badaloni al reportage “Dolomiti, Montagne-Uomini-Storie”. Responsabile della comunicazione del Festival dell’Economia dalla I° ed. – 2006 – fino al 2014.  Ha fondato e gestito per 10 anni l’ufficio stampa del Castello del Buonconsiglio e Collezioni provinciali. Consigliere d’amministrazione dell’Azienda per il Turismo di Trento che poi ha diretto. Da anni conduce incontri al salotto culturale “Trentino d’autore”, da cui sono passati i più importanti autori italiani e stranieri. E’ direttrice della rivista semestrale “Educazione sentimentale”

 

marcella_morandiniMARCELLA MORANDINI

Dal 2014 è Direttrice della Fondazione Dolomiti UNESCO. Ha maturato una profonda conoscenza del mondo della cooperazione territoriale in ambito montano, gestendo diversi progetti a livello alpino. Ha collaborato a numerose pubblicazioni per la Convenzione delle Alpi, ricoprendo la carica di funzionario internazionale del Segretariato permanente a Innsbruck, dal 2008 al 2014. Dal 2015 al 2016 ha co-presieduto il Gruppo di lavoro “Turismo sostenibile” della Convenzione delle Alpi.

 

Me maggio 2016

PAOLO BENANTI

Nato a Roma (Italy), il 20 luglio 1973. Religioso francescano nel Terzo Ordine Regolare dal 1999. Ha esperienza in campo tecnico con gli studi in ingegneria e in campo etico con gli studi filosofici e teologici.

Istruzione

Joseph P. and Rose F Kennedy Instituteof Ethics, The Intensive Bioethics Course, XXXX, Georgetown University, Washington (DC), 2-6 Giugno 2014

Neuroethics by J.D. Moreno, Dept. of Medical Ethics and Health Policy Perelman School of Medicine University of Pennsylvania’s Online Course @Coursera, with 100,0%

Joseph P. and Rose F Kennedy Instituteof Ethics, The Intensive Bioethics Course, XXXIX, Georgetown University, Washington (DC), 3-7 Giugno 2013

Premio Belarmino – Vedovato quale migliore dissertazione dottorale in etica pubblica e sociale del 2012, Pontificia Università Gregoriana

Workshop “The Managment of Infertility Today” organizzato dalla Pontificia Accademia pro Vita, 24 febbraio 2012, Città del Vaticano

I corso di biopolitica – Fondazione Magna Carta con il patrocinio del Ministero della Salute e la Presidenza del Consiglio dei Ministri, 2011

Pontificia Università Gregoriana, Roma— Dottorato in Teologia Morale, 2009 – 2012
Tesi: The Cyborg: corpo e corporeità nell’epoca del post-umano. Prospettive antropologiche e riflessioni etiche per un discernimento morale. Qualifica Summa cum Laude (10,0/10,0)

Georgetown University – Medical Center (Washington DC) – Mini-Medical School Conventional Medicine Series, 2009-2010

Pontificia Università Gregoriana, Roma — Licenza in Teologia Morale, 2006 – 2008 Tesi: Il corpo sacramento della persona. Spunti per l’etica biomedica. Qualifica Summa cum Laude (9,9/10)

Istituto Teologico di Assisi, Assisi (PG) — Baccalaureato in Sacra Teologia, 2001 – 2006 Tesi:Vita beata est gaudium de veritatis. La vita morale come gioia della verità nelle Confessionidi S. Agostino e nella Veritatis Sslendor. Qualifica Summa cum Laude (29,9/30)

Goethe Institut, Schwäbish Hall, Germany — Zertificat Deutsch, 2006 Qualifica Gut (257/300)

Universtità degli Studi di Roma La Sapienza, Rome, Italy — Ingegneria meccanica 1993 – 1999 (ha completato gli esami ma non ha discusso la tesi per l’ingresso nell’ordine religioso)

Liceo Classico M.T. Cicerone, Frascati (RM)— Diploma di maturità Classica 1988 – 1993Qualifica 52/60

Vita RELIGIOSA

Primo Consigliere Generale dell’Ordine, 2013-2019

Procuratore Generale dell’Ordine, 2013-2019

Ordinazione presbiterale, 23 maggio 2009

Ordinazione diaconale, 14 settembre 2008 

Professione perpetua, 6 ottobre 2007

Prima professione temporanea, 16 settembre 2001

Ingresso nel Terzo Ordine Regolare, 24 dicembre 1999 

LUIGI ZOJA

foto-zojaPsicoanalista di fama mondiale, ha studiato al Carl Gustav Jung Institute di Zurigo. Pratica la professione a New York, dove scrive e insegna psicanalisi. È presidente dell’International Association for Analytical Psychology (IAAP) ed è stato presidente dell’Associazione Internazionale di Psicologia Analitica. Ha vinto due Gradiva Award.
Tra i suoi ultimi libri: “Il gesto di Ettore. Preistoria, storia, attualità e scomparsa del padre” (2000), “Storia dell’arroganza” (2003), “Giustizia e Bellezza” (2007), “La morte del prossimo” (Einaudi, 2009), “Paranoia, la follia che fa storia” (Bollati Boringhieri 2011), “In difesa della psicoanalisi” (Einaudi 2013).

foto-maggi

ALBERTO MAGGI

Ha studiato nelle Pontificie facoltà teologiche “Marianum” e Gregoriana di Roma e all’École biblique et archéologique di Gerusalemme. Dal 1995 dirige il Centro studi biblici Giovanni Vannucci a Montefano (MC), dove insieme al confratello Ricardo Perez Marquez, si dedica alla divulgazione degli studi biblici attraverso incontri, pubblicazioni e trasmissioni radiotelevisive. Scrive per la rivista «Rocca» e ha condotto per la Radio Vaticana la trasmissione «La Buona Notizia è per tutti!». In qualità di biblista sta lavorando alla traduzione e commento del Vangelo secondo Giovanni e, insieme a Ricardo Perez, alla traduzione e commento del Vangelo secondo Matteo. Dal sito del Centro studi biblici trasmette in diretta, tramite la piattaforma Livestream gli incontri della prima e seconda domenica del mese sul vangelo di Giovanni, e ogni giovedì sera la lettura e commento del vangelo della domenica. Tra i suoi ultimi libri: Chi non muore si rivede. Il mio viaggio di fede e allegria tra il dolore e la vita, (Garzanti, 2013); Nostra Signora degli eretici. Storia di Maria di Nazaret (Garzanti, 2016); L’ultima beatitudine. La morte come pienezza di vita (Garzanti, 2017)

 

foto-corradini

GIANFRANCO CORRADINI

Nato a Tassullo (TN) il 30 giugno 1955.
Nel 1977 ha avuto un incidente motociclistico nel quale ha perso interamente la gamba sinistra e subito fratture e lesioni agli altri arti.
Da molti anni fa parte del mondo dello sport, dapprincipio come dirigente e poi, con graduale inserimento nella società e l’esperienza acquisita, come atleta diversamente abile.
Da oltre quindici anni pratica lo sci di fondo, sport nel quale ha già avuto buoni risultati vincendo sette titoli italiani e numerosi piazzamenti nella categoria disabili tutto questo è stato possibile grazie alla collaborazione del Centro Protesi INAIL di Vigoroso di Budrio (BO) una delle cliniche più all’avanguardia d’Europa.
Pratica il ciclismo, usando sempre un arto artificiale specifico in via di sperimentazione, partecipando a manifestazioni ciclistiche a carattere promozionale per il settore dei disabili.
Ma dove ha avuto grandi soddisfazioni è dall’alpinismo, disciplina nella quale ha raggiunto risultati insperati compiendo numerose ascensioni con l’ausilio di protesi o stampelle, nella sua Regione, in Italia e Stati limitrofi raggiungendo diverse cime tra le più alte e impegnative d’Europa come: Monte Bianco, nel Gruppo del Rosa cima Gnifetti, in Svizzera Cima Bishorm,Cima Burnabye,Weissmies, in Austria Gross Lochner,Piz Buin, cima Ortles e Gran Zebru e extra-Europee in Perù Nevado Paria, Nevado Pisco e Alpamayo definita una delle più belle montagne al mondo, in Russia il monte Elbrus la più alta cima del Caucaso Russo, in Bolivia Huayna Potosy cima sud e cima nord e il Nevado Illimani.
Con una protesi specifica per l’alpinismo ha compiuto diverse ascensioni per le vie nord ( pareti di ghiaccio e neve con pendenze che sfiorano il 70 %) Presanella, Cristallo, Marmolada, Pasquale e altre.
Questi traguardi forse considerati impossibili per il mondo dell’handicap sono stati invece raggiunti congrande sacrificio e impegno, impiegando tecnologie innovative e materiale all’avanguardia.

 

foto-michela-monferriniMICHELA MONFERRINI

E’ nata il 6 gennaio 1986 a Roma, dove risiede. È stata finalista ai premi Subway – Poesia 2005 e Campiello Giovani 2008.  Ha curato Quasi un racconto (Edilet 2009) e il libro biografico di Walter Mauro La letteratura è un cortile  (Perrone 2011); è autrice di una guida letteraria, Conosco un altro mare. La Napoli e il Golfo di Raffaele La Capria (Perrone 2012).  Il suo romanzo d’esordio è Chiamami anche se è notte (Mondadori 2014, finalista Premio Calvino 2012, finalista Premio Zocca 2015). Ha recentemente pubblicato Grazia Cherchi (Ali&No 2015), ritratto biografico dedicato alla editor che ha cambiato le sorti della letteratura italiana del secondo Novecento, e – con Paolo Di Paolo – un diario di viaggio fotografico in Portogallo sulle tracce di Antonio Tabucchi, Cercando Tabucchi (Postcart 2016).  Con il libro L’altra notte ha tremato Google Maps (Rrose Sélavy, 2016) ha ricevuto il “Premio Simpatia 2017″, assegnato in Campidoglio a scrittori, artisti, giornalisti e cittadini che si sono impegnati in progetti di solidarietà civile. I diritti d’autore di questo libro andranno all’Associazione di genitori di Amatrice “L’alba dei piccoli passi”.

neri-marcore-6NERI MARCORE’

Attore di film e fiction di successo; showman, imitatore, cantante. Marchigiano doc e grande amante della sua terra, dopo il terremoto si è impegnato in una forte campagna per rilanciare le zone terremotate attraverso il progetto RisorgiMarche.

 

 

 

 

foto-lidia-maggiLIDIA MAGGI

teologa, pastora battista, insegnante nelle carceri e presta il suo servizio a Varese. Oltre alla cura delle chiese a lei affidate, è fortemente impegnata nel dialogo ecumenico ed interreligioso. E’ inoltre responsabile del settore diritti umani delle Chiese battiste italiane nonchè responsabile della rivista “La scuola domenicale”, collabora con diverse riviste cattoliche e protestanti su temi biblici e sul tema del dialogo ecumenico e interreligioso.

 

 

 

foto-riccaPAOLO RICCA

Teologo. Docente emerito di Storia della Chiesa della Facoltà Valdese di Teologia di Roma (in cattedra dal 1976 al 2002). Numerose pubblicazioni, da ultimo L’ultima cena, anzi Prima. La volontà tradita di Gesù (Claudiana, 2014). Curatore delle opere di Lutero per la casa editrice Claudiana.
«Il più conosciuto teologo protestante italiano. Ma la sua fama si è diffusa anche oltre i confini del nostro Paese, tanto che la facoltà di Teologia di Heidelberg gli ha conferito la laurea honoris causa. In particolare, di Ricca è noto l’impegno ecumenico» (Maurizio Schoepflin).

 

foto-dal-corsoMARCO DAL CORSO

Insegnante di religione presso un liceo cittadino di Verona, docente invitato all’I.S.E. “San Bernardino” di Venezia e presso lo Studio Teologico Interprovinciale dei frati minori di Verona, collaboratore e membro della rivista CEM-Mondialità e della rivista Studi Ecumenici, giornalista pubblicista, si occupa dei temi legati al pluralismo religioso, all’inculturazione e cooperazione missionaria. Per i tipi Pazzini dirige la collana “Frontiere”. Ha conseguito il dottorato in teologia morale presso l’Università Misericorde, Fribourg (Svizzera) e quello in teologia sistematica a indirizzo ecumenico presso la Facoltà Valdese di teologia in Roma.  Fra le sue ultime pubblicazioni: Bibbia e calcio, Claudiana-EMI, Torino 2014 (con Dal Corso, T.) Per una pedagogia del dialogo interreligioso, Quaderni di Studi Ecumenici, n. 30, ISE, Venezia 2014. Assieme a Brunetto Salvarani è autore de Molte volte e in diversi modi. Manuale di dialogo interreligioso, Cittadella, Assisi 2016

foto-polciSANDRO POLCI

Sandro Polci, architetto, ricercatore (non solo per professione) marchigiano e liciniano. Svolge attività didattica, di ricerca e progettazione. Da alcuni anni si è lasciato plagiara dal Camminare (lento) e dalla Via Francigena. E’ ideatore e Direttore Artistico del Festival Europeo della Via Francigena “Collective Project”.

 

 

ladri-carrozzelleI LADRI DI CARROZZELLE

Una band rock di musicisti eccezionali con diversi tipi di disabilità, che amano divertirsi e far divertire, diffondendo un’immagine insolita della loro fragilità, anche attraverso l’autoironia. Memorabile la loro recente partecipazione al Festival di Sanremo 2017 ed al Concerto del Primo Maggio a Roma, con la canzone Stravedo per la vita che recita: “…la vita nel mio caso un po’ s’è divertita: non ci vedo più, ma stravedo per la vita…..Guardo sempre avanti, affronto la salita, anche se non ci vedo, io stravedo per la vita…..”

 

foto-nicoliniGIUSI NICOLINI

Ex Sindaco di lampedusa, è stata recentemente insignita del Premio Unesco Houphouet-Boigny ricerca della pace per la sua “grande umanità e il suo impegno costante nella gestione della crisi dei rifugiati e della loro integrazione”.