↑ Return to 27 LUGLIO 2012

I protagonisti

Luciano Manicardi

Monaco e vice priore del Monastero di Bose. Responsabile della formazione culturale dei novizi, collabora a diverse riviste, tra cui “Parola, Spirito e Vita”. Attento all’intrecciarsi dei dati biblici con le acquisizioni più recenti dell’antropologia, riesce a far emergere dalla Scrittura lo spessore esistenziale e la sapienza di vita di cui è portatrice.  È autore di numerosi saggi tra cui di recente pubblicazione: Per una fede matura (2012); La vita religiosa: radici e futuro (2012); Memoria del limite (2011).

 

 

 

Roberto Mancini

Filosofo, professore ordinario di filosofia teoretica all’Università di Macerata. Collabora con le riviste «Servitium», «Ermeneutica Letteraria», «Altreconomia» e dirige la collana «Orizzonte filosofico» dell’Editrice Cittadella di Assisi. Ha scritto più di 200 articoli e saggi brevi di etica, antropologia filosofica, teoria della verità, filosofia della religione. Tra le sue recenti pubblicazioni si segnalano: “Il servizio dell’interpretazione. Modelli di ermeneutica nel pensiero contemporaneo” (2010); “Sperare con tutti” (2010); “Il senso della fede. Una lettura del cristianesimo” (2010); “Le logiche del male. Teoria critica e rinascita etica della società”, Torino, Rosenberg & Sellier,  (2012).

 

 

Maurizio Serafini

Viaggiatore, pellegrino e musicista. Ha percorso migliaia di chilometri con i piedi a terra e con la testa tra le nuvole. Ama la montagna e chi la vive in tutte le sue forme.

 

 

 

 

 

 

 

Andrea Ponso

Andrea Ponso è nato a Noventa Vicentina nel 1975. Laureato in teoria della letteratura a Padova, ha conseguito un dottorato di ricerca in lingue e letteratura comparate presso l’Università di Macerata e di Lille; attualmente sta terminando il baccalaureato in teologia e la specializzazione in antropologia e liturgia. Si occupa di traduzione (Bataille, Simeone, Rouzeau), critica, esegesi biblica, con vari studi apparsi in riviste e convegni, in Italia e all’estero; collabora con il Master di studi interculturali dell’università di Padova e fa parte del comitato scientifico del Monastero di Camaldoli (AR). È fondatore e co-direttore della rivista “UR”, che si occupa di intercultura. Tiene corsi di esegesi biblica e sulla poesia del Novecento. Come poeta ha pubblicato nelle maggiori antologie della sua generazione. Il suo primo libro, “La casa” con prefazione di Maurizio Cucchi, è del 2003 per Stampa. Dopo altre uscite presso Mondadori (“Nuovissima poesia italiana” e “Almanacco dello Specchio”), è uscito quest’anno il suo secondo libro in versi, “I ferri del mestiere” presso la collana de Lo Specchio di Mondadori. Attualmente, collabora come editor al Saggiatore e sta portando a termine una nuova traduzione dall’ebraico del libro di Isaia e di Qohèlet.