Un festival per elevare lo sguardo, scoprire le radici, cercare il sacro, aprirsi all’inatteso…

Iscriviti alla newsletter

Subscribe elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae eleifend ac, enim. Aenean vulputate eleifend tellus.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

Subscribe elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae eleifend ac, enim. Aenean vulputate eleifend tellus.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

SAB 20/07

ore 10:00

Smerillo

[ festival dei bambini ]

I COLORI DELL’ORIZZONTE

a cura di e con Elena Belmontesi
e con l’artista di strada Giorgio Bertolotti

Una passeggiata nel bosco alla scoperta delle bellezze naturali, con letture e giocolerie, per bambini e non solo.

SAB 20/07

ore 09:00 - 10:30

Smerillo

[ laboratori ]
Tutti i laboratori sono ad
ingresso libero, fino ad
esaurimento dei posti.

INTEGRANDOMIESPANDO

con Barbara De Minicis

Oltre se stessi. Un laboratorio di counseling che ha come obiettivo la scoperta della propria autenticità nel contatto profondo col Sé; il percorso stimola la consapevolezza verso la crescita e l’educazione e la tendenza naturale ad espandersi verso nuovi “orizzonti”. Cosa portare con sé: un tappetino, abbigliamento comodo, tanta curiosità e voglia di esplorare insieme.

BARBARA DE MINICIS Infermiera; Counselor Professionista; Operatore Funzionale Antistress; Iscritta al registro nazionale REICO, conduce laboratori esperienziali per la gestione dello Stress e la promozione di percorsi di salutogenesi e benessere, finalizzati allo sviluppo dell’empowerment personale e collettivo.

A PIEDI NUDI

con Andrea Bianchi

Togliersi le scarpe e percorrere scalzi un sentiero boscoso per imparare a percepire sotto le piante dei piedi il flusso di calore della pietra esposta al sole e le sue diverse tessiture: tutto questo è alla portata di ognuno, appartiene alla storia dell’umanità, eppure è una cosa che oggi è diventata sempre più rara. Un passo dopo l’altro, per percepire tutta la vulnerabilità ma anche la libertà del nostro corpo e assaporare quanto una tale pratica di benessere psicofisico favorisca una riconnessione con la natura e se stessi.

ANDREA BIANCHI Ingegnere e giornalista, fondatore ed editore del magazine online MountainBlog, conduce laboratori di camminatori scalzi da anni per far scoprire da vicino i benefici e le emozioni che caratterizzano il camminare a piedi nudi. Tra i suoi testi Il silenzio dei passi (2016), A Piedi Nudi (2017), Con la terra sotto i piedi (2018).

TAI CHI

con Sauro Dellapittima

I morbidi movimenti del Tai Chi, che seguono traiettorie circolari, sono definiti come una “forma di meditazione in continuo movimento” e rappresentano quanto di più bello ed elegante l’arte marziale cinese, grazie ai Maestri di Kung-Fu Tradizionale, ci abbia tramandato nei secoli. Praticare il Tai Chi Chuan è come “nuotare nell’aria”, muovendosi in un unico e ininterrotto movimento dall’inizio alla fine che fa pensare allo scorrere quieto di un grande fiume o del tempo.

SAURO DELLAPITTIMA Maestro di Kung-fu cinese tradizionale, della Asd TKFA (Traditional Kung Fu Association) del Gran Maestro Luigi Guidotti. Coordina il corso WingChunForKids a Francavilla d’Ete (FM).

SAB 20/07

ore 11:00
[ poesia ]

AGORÀ POETICA

con Filippo Davoli, Massimo Morasso, Davide Rondoni,
Umberto Piersanti, Gabriel Del Sarto, Federica Ziarelli,
Alessandra Corbetta, Riccardo Frolloni

Appuntamento con la migliore poesia contemporanea. In un’agorà aperta a tutti, un momento di condivisione poetica per tutti coloro che vogliono mettersi in ascolto.
ore 17:00
[ poesia ]

LA POESIA APRE

Letture poetiche di Daniela Poggi

Non accontentarti dell’orizzonte. Cerca l’infinito. (Jim Morrison) La poesia apre ogni momento del festival ma anche metaforicamente i nostri sensi e le nostre anime, orientandoci ad una percezione più profonda.
ore 17:10
[ parola ]

ORIZZONTI FUTURI

con Luca Gammaitoni e Piero Chinellato
Presentazione del libro “Perché è difficile prevedere il futuro.
Il sogno più sfuggente dell’uomo sotto la lente della fisica.”

Prevedere il futuro non solo è possibile ma è, da diversi secoli, l’attività principale degli scienziati, in particolare dei fisici. L’autore ci mostra scientificamente quali sono le predizioni che funzionano bene, quelle che funzionano così così e quelle che non funzionano affatto e, soprattutto, il perché di questa diversa capacità di successo.

LUCA GAMMAITONI Professore ordinario di Fisica Sperimentale presso l’Università di Perugia, in cui dirige il laboratorio NIPS (Noise in Physical Systems) e presidente della Fondazione POST – Museo della Scienza di Perugia. I suoi interessi scientifici spaziano dalla Fisica del rumore, alla termodinamica di non equilibrio, fino alla rivelazione di onde gravitazionali (progettoLIGO-Virgo).

PIERO CHINELLATO Laureato in Filosofia è stato dirigente centrale dell’Azione cattolica. Giornalista responsabile della redazione digitale di Avvenire per 20 anni, attualmente è direttore responsabile di EmmeTv.

ore 18:00
[ parola ]

L’ULTIMO ORIZZONTE

Dialogo interreligioso con Mons. Vincenzo Paglia,
Hamsananda Giri, Davide Sisto.

Il tema della morte viene spesso liquidato troppo in fretta ed escluso dal contesto quotidiano. In un dialogo interreligioso dove si confrontano un cattolico, un’induista ed un tanatologo, si cercherà di capire se la morte è solamente l’evento che mette fine alla vita o se non è, semmai, l’evento che definisce la vita stessa e capire cosa accade dopo di essa.

MONS. VINCENZO PAGLIA Vescovo, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita, membro della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli e membro della Congregazione per le cause dei santi, è da sempre molto attivo sia nel dialogo interreligioso che nella promozione della pace. Ha pubblicato di recente Vivere per sempre (2018).

HAMSANANDA GIRI Monaca induista, Svamini Hamsananda Ghiri vive, da più di trent’anni, nel monastero Matha Gitananda Ashram (Altare SV). È vicepresidente dell’Unione Induista Italiana (UII) e Presidente della Commissione Dialogo interreligioso UII. È direttrice editoriale nella casa editrice Laksmi ed è curatrice della collana “Santi e yogin”.

DAVIDE SISTO Filosofo, esperto di Tanatologia e curatore, insieme a Marina Sozzi, del blog Si può dire morte, si occupa del tema della morte a partire da un punto di vista filosofico e in relazione alla medicina, alla cultura digitale e al postumano. Nel suo ultimo libro, La morte si fa social, per la prima volta mette insieme un discorso interpretativo che ha al centro il rapporto nuovo della nostra società con la morte, indotto dall’avanzamento tecnologico.

ore 19:30
Smerillo
[ alpinismo ]

SCALARE GLI ORIZZONTI DELL’ANIMA

con Fausto De Stefani

Ha scalato tutte e 14 le montagne più alte del mondo senza ossigeno, ha imparato a fare i conti con i propri limiti umani, ma soprattutto ha imparato che l’alpinismo è un’esperienza personale che ti mette in contatto con te stesso. E quando ascolti la tua anima, inevitabilmente stimoli una grande sensibilità verso l’altro.

FAUSTO DE STEFANI Alpinista, naturalista, fotografo, mantovano di nascita, nepalese di adozione. È tra i pochi alpinisti al mondo ad aver scalato, senza ossigeno, le 14 montagne più alte al mondo. Lontano dal vivere l’esperienza alpinistica come mera impresa eroica, attribuisce all’ascesa alla vetta un significato spirituale. Grazie alla sua sensibilità, da anni progetta e realizza interventi umanitari della fondazione Senza frontiere-Onlus in Nepal, costruendo scuole e promuovendo sviluppo culturale.

ore 20:30

CENA DELLE ERBE

Cena a base di erbe spontanee del territorio
a cura della Proloco di Smerillo

ore 21:50

I BAMBINI E LA NATURA

Cerimonia di premiazione del progetto “I Bambini e la Natura”
con la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno

Una passeggiata dei nostri amici più piccoli a piedi nudi nella natura, raccontata attraverso i loro elaborati, mette le ali ai nostri sogni.
ore 22.00
[ immaginario ]

DIETRO L’ORIZZONTE,
IL SERENO

con Marco Poeta e la sua band

Un percorso fra gli artisti della “Scuola genovese”, nata nella Genova degli anni ’60, che aprì nuovi orizzonti nel panorama della musica tradizionale italiana. Marco Poeta propone una personale interpretazione dei cantautori che hanno segnato una svolta nella musica d’autore italiana, Luigi Tenco, Sergio Endrigo, Fabrizio De Andrè, Gino Paoli, Bruno Lauzi, Umberto Bindi, con molti dei quali ha condiviso i palchi.

MARCO POETA Musicista, abile suonatore di strumenti a plettro, pur non avendo mai imparato a leggere la musica. È l’unico musicista non portoghese, a livello europeo, ad essere riconosciuto e considerato un vero fadista dai portoghesi. Nel 2002 ha fondato l’Academia do Fado, con cui collaborano vari cantanti e musicisti di Lisbona. Ha suonato con i più grandi musicisti nazionali ed internazionali.